:::: Disegna il tuo Futuro ::::

Istruzione e formazione professionale

I percorsi triennali di Istruzione e Formazione Professionale sono previsti dalla L.53 del 28/03/2003 e dal successivo Decreto n.226 del 17/10/2005 (e ss.mm). Si tratta di percorsi formativi di competenza regionale rivolti ai giovani in possesso del titolo conclusivo del I ciclo di istruzione (ex scuola media). I percorsi sono finalizzati al rilascio di un attestato di qualifica corrispondente al 3° livello della Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23-04-2008 che costituisce il Quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente.
Tale titolo risulta spendibile su tutto il territorio nazionale, in quanto riferito a standard comuni concordati tra le Regioni e tra queste e lo Stato. Il riferimento al terzo livello europeo rende tale titolo spendibile anche in ambito comunitario. Dopo la qualifica si può proseguire in percorsi finalizzati al conseguimento del Diploma di istruzione e formazione professionale (quarto anno) oppure nei percorsi di istruzione professionale di Stato (quarto e quinto anno) con il conseguimento del Diploma di Istruzione professionale. Tali percorsi consentono inoltre l’assolvimento dell’obbligo di istruzione e l’adempimento del diritto/dovere all’istruzione e formazione professionale previsto dalla normativa vigente e si caratterizzano come percorsi formativi meno teorici di quelli scolastici e maggiormente aderenti agli aspetti del mondo lavorativo, pur garantendo una adeguata formazione culturale di base. I Percorsi Triennali di IeFP di natura professionalizzante, infatti, offrono una didattica progettuale, una valutazione per competenze, conoscenze e abilità, nonchè specifiche attività laboratoriali.
Sono rivolti ai giovani che desiderano acquisire competenze professionali, soprattutto pratiche, spendibili da subito nel mondo del lavoro. Possono essere realizzati sia da organismi di formazione accreditati dalla Regione Liguria, sia dagli Istituti Professionali. Il numero di corsi attivabili sono definiti dalla programmazione regionale, con riferimento a qualifiche definite a livello nazionale.