:::: Disegna il tuo Futuro ::::

Liceo Scientifico

Il liceo offre una formazione di base ampia, utile ad acquisire le conoscenze, le abilità e le competenze adeguate a leggere e interpretare la realtà con atteggiamento critico, razionale, ma anche creativo e progettuale.
Richiede: interesse ad approfondire i saperi attraverso la ricerca e lo studio teorico, capacità critiche di elaborazione teorica,autonomia nello studio individuale, prerequisiti nel metodo di studio. Ha una durata di 5 anni ed è suddiviso in due bienni e in un quinto anno, al termine del quale gli studenti sostengono l’esame di Stato e conseguono il diploma di Istruzione Liceale.
Sono previste 27 ore settimanali nel primo biennio e le ore aumentano a seconda degli indirizzi negli anni successivi.
Le materie comuni a tutti i Licei sono: italiano, storia e geografia, filosofia (dal terzo anno), storia dell’arte, scienze naturali, matematica, fisica, scienze motorie e sportive, religione o attività alternative. La lingua straniera è studiata per tutti e 5 gli anni. All’ultimo anno, si introduce l’insegnamento in una lingua straniera di una materia non linguistica.
Il Liceo Scientifico rappresenta il percorso di studio liceale con il più alto numero di ore di matematica e prevede lo studio del latino.

 

Competenze:

Il liceo scientifico è indirizzato all’approfondimento della cultura scientifica (matematica, fisica, scienze naturali) in sintonia con lo studio delle materie letterarie ed umanistiche, ivi compreso il latino.

Lo studente è così in grado di seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e di comprendere i rapporti tra la cultura scientifica e la complessa realtà contemporanea.

Gli studenti del liceo scientifico, a conclusione del percorso di studio, dovranno:
 
  • aver acquisito una formazione culturale equilibrata nei due versanti linguistico-storico-filosofico e scientifico;
  • comprendere i nodi fondamentali dello sviluppo del pensiero, anche in una dimensione storica, e i nessi tra i metodi di conoscenza propri della matematica e delle scienze sperimentali e quelli propri dell’indagine di tipo umanistico;
  • saper cogliere i rapporti tra il pensiero scientifico e la riflessione filosofica;
  • comprendere le strutture portanti dei procedimenti argomentativi e dimostrativi della matematica, anche attraverso la padronanza del linguaggio logico-formale; usarle in particolare nell’individuare e risolvere problemi di varia natura;
  • saper utilizzare strumenti di calcolo e di rappresentazione per la modellizzazione e la risoluzione di problemi;
  • aver raggiunto una conoscenza sicura dei contenuti fondamentali delle scienze fisiche e naturali (chimica, biologia, scienze della terra, astronomia) e, anche attraverso l’utilizzo sistematico del laboratorio, una padronanza dei linguaggi specifici e dei metodi di indagine propri delle scienze sperimentali;
  • essere consapevoli delle ragioni che hanno prodotto lo sviluppo scientifico e tecnologico nel tempo, in relazione ai bisogni e alle domande di conoscenza dei diversi contesti, con attenzione critica alle dimensioni tecnico-applicative ed etiche delle conquiste scientifiche, in particolare quelle più recenti;
  • saper cogliere la potenzialità delle applicazioni dei risultati scientifici nella vita quotidiana.

 

Consigliato a:

  • Chi vuole intraprendere un percorso di conoscenza che coniughi tradizione umanistica e saperi scientifici;
  • Chi vuole acquisire un’ottima base culturale che facilita l’accesso alle facoltà di carattere tecnico-scientifico.

Consiglaito a :

  • Chi è incline al metodo di analisi e di osservazione scientifica;
  • Chi è interessato ad approfondire la realtà da una prospettiva scientifica.

Articolazioni:

(non vi sono ulteriori articolazioni)

Ambiti e sbocchi professionali, prosecuzione degli studi:

-

  •  

Orario Settimanale:



Scuole ed Enti di Formazione