Ricerca Almalaurea: Un diplomato su tre ha sbagliato scuola

21/12/2017

La XV Indagine sul profilo dei Diplomati 2017 di AlmaDiploma e AlmaLaurea rileva che un diplomato su tre – pur giudicando positivamente nel 55% dei casi l’orientamento ricevuto – ammette di aver sbagliato scuola.

La rilevazione ha interessato 45mila diplomati a luglio 2017 di 290 istituti scolastici aderenti ad AlmaDiploma, in particolare di Lazio, Lombardia, Emilia-Romagna, Trentino Alto-Adige, Liguria, Puglia e Toscana.
Il 34% di questi, tornando indietro, cambierebbe la scelta delle superiori.
Tra quelli che cambierebbero la loro scelta:

  • l’8% opterebbe per un diverso indirizzo/corso della propria scuola;
  • il 26% modificherebbe entrambe le decisioni;
  • il 12% che sceglierebbe un istituto diverso.

Il “pentimento” interessa soprattutto chi esce da un professionale (50%), seguito dai tecnici (47%), e dai liceali (44%).
Sono il 54% i “maturati” soddisfatti delle decisioni prese.

Le motivazioni per una scelta differente sono:

  • per 41% studiare materie diverse;
  • per il 20% poter seguire studi più adatti alla preparazione al mondo del lavoro (il 30% tra i professionali);
  • per il 16% un indirizzo più utile in vista dei successivi studi universitari.

Sempre in tema di orientamento, sono il 13% dei maturandi i ragazzi che non ha ancora deciso cosa fare da grande.

Rispetto all'alternanza scuola lavoro l’88% ritiene che la formazione on the job sia stata organizzata efficacemente (addirittura il 91% tra i professionali) laddove il 76% l’ha trovata coerente con le materie scolastiche (una quota che scende al 70% per i liceali).