:::: Disegna il tuo Futuro ::::

ABBASSO IL BULLISMO! No bulls be friends.

Il progetto “Abbasso il bullismo”, presentato dalla Provincia di Genova, oggi Città Metropolitana di Genova, e finanziato dall’Unione delle Province d’Italia, nell’ambito dell’iniziativa “No bulls be friends”, si propone di sensibilizzare attraverso l’arte del teatro le nuove generazioni sul fenomeno del bullismo al fine di promuovere la cultura del rispetto e dell’accettazione di sé e dell’altro.

Sono stati coinvolti nell’iniziativa che si svolgerà da febbraio a maggio 2015 i ragazzi delle classi prime di cinque istituti superiori:IPSIA  Odero, Liceo Scientifico Cassini, IIS Vittorio Emanuele/Ruffini, IISS Caboto, IISS Natta/Deambrosis.

Il progetto si sviluppa attraverso due fasi che coinvolgono numeri diversi di studenti: tutti gli studenti delle classi prime potranno assistere a seminari informativi tenuti da funzionari della Questura di Genova  sulle tematiche del bullismo e del cyberbullismo, successivamente una classe prima di ciascun Istituto verrà coinvolta in laboratori formativi tenuti dal Centro Giovani della ASL 3 sul rispetto verso sé e verso gli altri  e da COOPSSE che tratterrà in particolare l’educazione alla relazione.

Ogni classe prima individuata svilupperà, attraverso laboratori teatrali tenuti da Chance Eventi, un “prodotto” teatrale a cui verrà dato un ampio risalto in alcuni eventi finali che si terranno a  Genova, a Chiavari e a Sestri Levante nel mese di maggio 2015.

Tutti i ragazzi, coordinati dagli attori di Chance Eventi, saranno chiamati a contribuire alla realizzazione dello spettacolo attraverso letture, discussioni e realizzazioni pratiche che tengano conto delle abilità e degli interessi di ciascuno studente, confezionando in tal modo, un grande affresco espressivo attuale e spontaneo sul tema del bullismo.

Durante la realizzazione di queste piece teatrali e del loro backstage, verrà prodotto un trailer di circa 5 minuti che parteciperà ad un concorso fra tutti i partecipanti all’iniziativa “No bulls be friends”che premierà i tre migliori assegnando un premio che potrà essere utilizzato per sviluppare ulteriori iniziative  culturali presso le scuole che hanno partecipato al progetto.